lunedì 29 giugno 2020

lunedì 29 giugno 2020

Tante sono le cose da fare e ci si ritrova a girare come trottole!
Chiusure, pagamenti, burocrazie varie... roba da capogiro davvero.
In tutto questo "movimento" oggi è stato bello fermarsi sugli occhi di Elisabetta.

E' stata la prima a fare l'esame di terza media ed è stata bravissima; ha legato tutti gli argomenti con molta fluidità e ha saputo personalizzare le materie con esperienze e riflessioni personali.
Durante l'anno è sempre stata impeccabile, seria, disponibile, preparata, educatissima...
Sicuramente tutta la DAD (Didattica A Distanza) l'ha "provata" emotivamente, come ha fatto con tutti, studenti e insegnanti, nessuno escluso. Il suo sorriso però non è mai mancato, era sempre solare, sincero e spontaneo.
Eppure per lei quest'anno è stato difficile anche per motivi personali gravi: il suo babbo, infatti, è venuto a mancare all'improvviso, una storia di quelle che non vorresti ascoltare mai.
Lei non ha fatto una piega, aveva un meraviglioso sorriso anche il giorno dopo aver partecipato al funerale, era quella ottimista e positiva che incoraggiava gli altri e diceva che sentiva quella presenza vicina e accanto a lei... diceva che lui sarebbe stato per sempre il suo angelo che l'avrebbe guidata... Aveva il quaderno perfettamente in ordine mentre lo diceva: compiti fatti, tutto perfetto come se niente fosse.
Mi ha lasciato profondamente senza parole e ho pensato che l'angelo era lei, perché solo un angelo può avere quella bellissima luce negli occhi: una luce di speranza e di serenità che non si lascia spezzare nemmeno dalle prove più dure della vita.

Oggi era raggiante di felicità nel suo 10 di fine esame più che meritato.
Mi ha toccato il cuore la sua bellezza infinita...