lunedì 8 giugno 2020

lunedì 8 giugno 2020

Questa sera ci sono tante emozioni diverse che mi tengono stretto il cuore... tante cose di questa giornata che sta per passare...

Stamattina "l'esamino di quinta" di Filippo mi faceva essere un pochino in tensione, poi è andato tutto benissimo e sono stata tanto felice per lui.

Sempre stamani una conversazione con i maturandi ad un certo punto è diventata più personale andando a toccare le corde interiori; c'è stato un momento in cui mi sono trattenuta perché stavo per piangere davanti a loro, ma non volevo, anche se credo che se ne siano accorti... insomma a volte non è facile tenere un "ruolo"... io non sono così e non lo sarò mai...

Nel pomeriggio poi ho avuto un paio d'ore di disorientamento totale su una serie di pratiche e pratichette da sbrigare da qui a breve tempo... è che si sono accumulate un po' di cose e non riuscivo bene a tirare le fila. Cerco sempre di organizzare, di organizzarmi, di non aspettare all'ultimo perché è una cosa che odio... oggi però qualcosa non aveva voglia di girare e sono rimasta inerme.

Per fortuna la fine della serata mi ha regalato una coccola ai capelli dopo quasi quattro mesi. Che strano mi è sembrato, mi ha fatto un effetto particolare, eppure sono i normali gesti che ho sempre fatto, ma ora tutto è cambiato. Non so se è perché lo apprezzo di più o perché in periodi come quelli che abbiamo trascorso mi sono abituata a "potare" via tutto ciò che non è necessario alla sopravvivenza, anche per motivi di impossibilità chiaramente.
Comunque è stato tanto tanto bello uscire con i capelli di nuovo a posto e profumati di tutte le cremine che usano loro.

Stasera ci sono tante cose che si fanno sentire dentro, sono cose di carattere diverso e che agiscono a livelli diversi, alcune le sento più leggere, altre hanno un valore più profondo.
Sommato tutto insieme, diciamo che è stata una giornata intensa, mi sento emotivamente vulnerabile...
Credo che ci sia anche dell'altro, sì... ancora dell'altro..., ma questa è la parte che decido di trattenere e di portare  a riposare tra poco con me.