mercoledì 29 luglio 2020

mercoledì 29 luglio 2020

Stasera ho voglia di condividere una foto personale scattata pochi giorni fa.

La dedico a VINCENT, un uomo meraviglioso che amava il GIALLO, il colore della vita, del sole e dei girasoli, per lui sempre presenti!
Mi sono innamorata della sua follia artistica, quella vena che ti porta fuori da te stesso per incontrare un mondo diverso, che vivi nella tua fantasia e che cerchi di descrivere al mondo riportandolo nella tua ARTE.
L'esistenza profondamente tormentata di questo personaggio e le ferite dell'anima a lui inferte dalle vicende familiari hanno creato e forgiato il genio artistico che tutti conosciamo.
Nella sua vita ha vissuto di stenti perché è riuscito a vendere solo un quadro.
Tante leggende si sono alimentate intorno alla sua figura controversa, compresa la storia del suicidio, che secondo alcuni studiosi non è avvalorata al cento per cento, ma potrebbe essere stata creata ad hoc.
Amo totalmente la sua pittura estrema e innovatrice, che si manifesta in forma tridimensionale e quasi graffiante, ma al tempo stesso poetica e vivida... sono convinta che non fosse un pazzo, come è stato dipinto, ma una creatura che aveva soltanto bisogno di un po' di amore, come tutti noi...
Forse un folle d'amore.
Ecco uno stralcio che lo descrive in modo inusuale attraverso le parole dell'amico Paul Gauguin.


http://www.gliscritti.it/antologia/entry/650



20200725_181542jpg