domenica 20 dicembre 2020

domenica 20 dicembre 2020

La scorsa notte ho fatto un sogno troppo bello!
Ero in cucina con la mia nonna che mi dava consigli culinari assistendo alle operazioni che stavo facendo con i vari ingredienti.
Era radiosa e sorridente, tra noi c'era quella complicità e quella sintonia perfetta e assoluta che ha sempre caratterizzato il nostro rapporto, fatto di uno sguardo appena accennato che voleva significare mondi interi...
E' stato bello sentirla vicina così, nella stanza entrava la luce da fuori e noi eravamo serene e parlavamo con semplicità del più e del meno.
Regalo grande quello di stanotte!
Quando riesco a sognarla mi sveglio davvero felice!
Penso sempre al mio angelo del Cielo: l'unica persona che ha sempre creduto in me anche quando non facevo quello che lei mi consigliava, l'unica che mi ha fatto sentire il suo bene "al di là", che non mi ha mai sminuito o mortificato e soprattutto che ha sempre mantenuto fino in fondo la parola di esserci sempre senza sparire nel nulla o voltandoti le spalle quando meno te lo aspetti... che mi ha sempre detto la verità e che non mi ha mai... MAI... pugnalato alla schiena.
L'unica persona.

E quando mi sono alzata, ho deciso di fare la ricetta di uno dei suoi dolci più caratteristici...