domenica 28 febbraio 2021

domenica 28 febbraio 2021

E ritorno ancora sulla pagina del Vangelo di oggi perché mi cattura, non c'è niente da fare... credo sia la pagina che mi cattura di più in assoluto da sempre...

Non è sempre facile capire dove Dio vuole condurci; spesso ci troviamo di fronte ad incroci di strade in cui è difficile discernere... in quei momenti non ci resta che consegnarci alla sua volontà.
Nella vita infatti ci sono circostanze in cui restiamo attoniti e incapaci di capire il senso di quello che sta accadendo e ci chiediamo perché siamo stati condotti proprio là, dentro a situazioni incomprensibili.
E oggi questa salita ad un monte si rivela un'esperienza di assoluta Presenza..., di più... di anticipazione, di promessa verso un OLTRE che non riusciamo a contenere, ma che proprio per questo ci trascina a sé.
Ed è proprio grazie a questo "oltre" che saremo salvati.
A volte dobbiamo fare sforzi di memoria e comprendere il significato di ciò che conta proprio quando sembra che non ci sia più.
E' qui che veniamo messi più a fondo in discussione perché sembra di perdere i riferimenti e le coordinate; è necessario scendere più a fondo e ancora di più... di fronte a noi stessi e alla nostra coscienza.
Con l'aiuto di Dio... senza cui non si può nemmeno cominciare a muovere il primo passo.

Le esperienze umane di gioia e di sofferenza producono in noi timori e paure.
Eppure in queste esperienze Dio ci può parlare e può rivelarsi nella sua potenza e nel fulgore della sua luce salvifica.
In fondo alle paure, se ascoltiamo bene, potrà farsi sentire una voce che ci indica la strada e ci indica che cosa è vero e cosa non lo è; in questo modo riusciremo a capire che cosa ascoltare davvero... perché non va ascoltata la paura, ma quello che c'è oltre essa.
L'assaggio di eternità, la Resurrezione sulla terra che viene vissuta in anticipo da questi tre uomini ci possono trasportare verso l'unica fonte di luce autentica.
Non altre.
Nessun'altra.
Non esiste nessun'altra fonte di luce autentica.
Esiste solo la consegna totale e assoluta all'Infinito Divino Creatore.