domenica 29/03/2020

domenica 29/03/2020


Oggi mi è tornato in mente un film che ho visto al cinema più di vent'anni fa, credo che fosse la fine degli anni '90.
Ci ho ripensato per alcune analogie che presenta con il periodo che stiamo attraversando: il protagonista, Melvin, interpretato da Jack Nicholson, è uno scrittore non più giovanissimo che vive solo e che è dominato da mille ossessioni sulla pulizia e sui germi che si potrebbero trasmettere toccando le cose.
E' talmente preso dal suo io che non si è mai relazionato con nessuno in modo serio e maturo, perciò è convinto di essere sempre dalla parte della ragione. Nella sua limitatezza, è intollerante e prova profonde antipatie nei confronti di alcune categorie di persone che potremmo definire, per vari motivi, "diverse".
Tutto il suo mondo è lì, gira intorno a sé stesso e non ha la minima intenzione di cambiare niente, anzi... guai a chi sposta una virgola nella sua vita così caratterizzata da uno sterile e vuoto immobilismo.
Poi arriva lei... e tutto cambia.
Il povero Melvin probabilmente si accorge che questa persona comincia a diventare importante, ma si affanna e si ribella perché nulla si sposti dalla sua posizione; il suo tentativo di seduzione risulta goffo e rude perché non è abituato ad interagire con altri mondi, specialmente con quello femminile.
Nel corso del film si susseguono vari avvenimenti e colpi di scena, ma è la parte finale che svela finalmente qualcosa di magico.
C'è una frase del film che è divenuta celeberrima e che trovo sia la più bella dichiarazione che si possa fare, molto lontana dai "ti amo" e dagli scontati "e vissero felici e contenti" dei filmoni sentimentali sdolcinati.
Lui le dice semplicemente "Mi fai venire voglia di essere una persona migliore...".
Penso che non ci sia niente di più profondo di questo.
Nel momento in cui si prova un sentimento d'amore che lavora dentro di noi in modo fecondo e positivo, siamo in grado di allontanarci dal nostro ingombrante ego per provare a diventare qualcos'altro...; credo che questo sia bellissimo e ci renda capaci di conquistare qualcosa di molto importante per noi stessi. Facciamo infatti spazio ad una cosa nuova che inevitabilmente ci terrorizza, ma che può avere la potenza di trasformarci facendoci vedere le cose in modo diverso e spronandoci a migliorarci.
E' l'AMORE la vera magia e, quando è vero e autentico, non esiste niente di sbagliato. Mai.

Il film si chiama QUALCOSA E' CAMBIATO e ha regalato due premi Oscar ai due attori protagonisti.
Una di queste sere credo che lo riguarderò volentieri.