giovedì 26 agosto 2021

giovedì 26 agosto 2021

Questa giornata la ricorderò a lungo.
Dopo la sveglia e la colazione, esco per andare alla Posta per un pagamento, poi mi trattengo un pochino al laboratorio, mi piace troppo passare del tempo nel mio "covo".
Mi attardo forse più del previsto, poi decido di partire perché sento arrivare le prime avvisaglie della reazione al vaccino di ieri sera.
Alla fine mi metto in marcia poco dopo le 10.00.
Mi ci vogliono più di due ore per raggiungere il mare; non so come sarebbe andata se fosse durato un minuto di più: quando arrivo e scendo dalla macchina ho le gambe "partite", non rispondono e non mi reggo in piedi.
Entro in casa e mi do una rinfrescata, ho lo stomaco chiuso e non riesco a mangiare nulla.
Poi sento il bisogno di distendermi, sono completamente frastornata.
Ed ecco che arriva l' "onda", giusto in tempo, per un soffio si potrebbe dire.
La temperatura è in salita, sto tutto il pomeriggio a letto in coma, un po' dormo, un po' sto sveglia, il mal di testa è indescrivibile.
Mangio pochissimo, giusto qualcosa per non svenire, poi torno a letto e cado in un sonno profondo...
L' "onda" questa volta è davvero dura.