lunedì 16 novembre 2020

lunedì 16 novembre 2020

Ci sono diversi modi di provare ad affrontare il ROSSO dei prossimi giorni, un po' confinati come siamo...
L'iimagine che allego è uno dei modi, non l'unico, ma solo uno dei tanti... la foto racconta un momento, niente di più... infatti nel tempo in cui sei lì che tagli i biscotti e li sistemi sul vassoio, ti accorgi che ce ne sono tanti che sono venuti non proprio perfetti, sono un po' sbilenchi e "storti".
E mentre pensavo ai miei cuori storti, mi sono tornate in mente le parole del prof. Recalcati, che proprio in questi giorni ha scritto sul suo profilo:

"Amo i piccoli cenni di solidarietà tra runners al parco Sempione. Una fratellanza sconosciuta in movimento. Amo questa resistenza collettiva alla morte. Amo correre la domenica mattina in compagnia del mio cuore storto".

Mi piace l'idea di questo cuore storto che osserva i piccoli gesti tra le persone.
Alla fine le cose belle stanno sempre dietro alla semplicità di quello che ci sembra forse a volte scontato o meno importante. Invece non è così, stupirsi del PICCOLO è un modo per arrivare al GRANDE... forse l'unico mi sento di dire.
Ci fossero tanti più gesti che ci rendono umani...!
Ci fossero persone più vere e autentiche...!
Sono rare invece.
E' raro imbattersi in qualcuno che non indossa la maschera, la protezione nei confronti del mondo.
E' nel nostro essere, talvolta, nudi ed indifesi che troviamo il cuore dell'uomo!!!
Bravo professore, ce ne fossero di "cuori storti" che sanno apprezzare la mera umanità, a volte anche sbagliata e imperfetta..., se ci fossero più cuori storti forse si riuscirebbero a raddrizzare tante cose.
Non solo i miei biscotti!


20201115_130842jpg