lunedì 26 ottobre 2020

lunedì 26 ottobre 2020

Non ho parole diverse da questo quadro di Munch questa sera...

Pittore espressionista norvegese, proveniva dai frastagliati fiordi del Nord.
Personaggio borderline, ossessivo e ossessionato, interpreta la sconcertante solitudine umana che urla dentro e che si colora di tinte vivide e sinuose intervenendo in modo impattante sul mondo circostante.
I paesaggi prendono una vita propria nel riflettere indirettamente lo stato d'animo dei soggetti rappresentati.
E' il caso del celeberrimo
Urlo, in cui l'uomo è vittima di un "attacco di panico" e la natura circostante lo segue deformando le sue linee e accendendo l'ora del tramonto di angoscia indomabile.

Forse il quadro che riporto non è altrettanto famoso, ma mi piacciono questi colori che virano al viola e  soprattutto quest'uomo, perso nei suoi pensieri che si irradiano verso tutto il contesto attorno.

Introspettivo come non mai, magico Munch...


7c83db41-409b-4a57-bc26-4ad833aef01bjpeg