martedì 1 settembre 2020

martedì 1 settembre 2020

Ci sono cose su cui è difficile riflettere perché le rifiutiamo o ci fanno paura, ma guardare in faccia la realtà è sempre una buon punto di partenza nella vita.

A volte mi capita di provare a comprendere qualcosa che sento essere difficile, non solo per la complessità intrinseca dell'argomento in sé, ma anche perché sarebbe bello che ci fosse sempre TANTO di positivo, purtroppo però non potrà mai essere così nell'esistenza terrena.

Sto parlando del Separatore.
Non posso negare che l'argomento mi spaventi un po'...
Ci si trova a volte in situazioni in cui ci sentiamo impotenti di fronte a qualcosa o a qualcuno che riesce a padroneggiare con tale disinvoltura l'oscurità che proviene dalle  profondità NERE, da restare come pietrificati.
Il Male è paralizzante.

L'unica risposta è la LUCE... la LUCE della SPERANZA che tutto può anche contro le tenebre del Male.

Capita però... persone ambigue, false, poco chiare... chi si approfitta della buona fede e dell'ingenuità altrui... quando succede è come se ti mangiassero il cuore!
Non si resta indifferenti... non è possibile... squarcia l'anima!

Ciò che di più GRANDE può capitare a tutti coloro che "giocano", anche loro malgrado, con le tenebre e non mostrano mai il loro vero volto è di incontare la LUCE PIENA, una LUCE SFOLGORANTE come quella del TABOR, che accechi di VERITA' e di SPERANZA.
Solo così dalle tenebre si potrà uscire,
solo così si potranno lasciare le ombre alle spalle,
solo così sarà possibile sposare l'eternità divina che in tutto risplende.