martedì 29 settembre 2020

martedì 29 settembre 2020

Se ancora non si fosse capito, seguo con grande interesse gli interventi e gli scritti di Massimo Recalcati, persona verso cui nutro grande stima professionale.
Aprendo il web oggi trovo questo articolo riportato da D. D'Alessandro:

Lei è stato bocciato alle elementari, poi ha frequentato l’Istituto Agrario, poi Filosofia, poi eccoci qua. Com’è stato possibile invertire la rotta?
"Mi sono innamorato.
Mi sono innamorato della mia giovane professoressa di Lettere che incontrai nella scuola professionale di Quarto Oggiaro di Milano, che da ragazzo ho frequentato. Questo incontro mi ha spalancato un nuovo universo. Ero in ritardo ma ancora in tempo. È sempre così in fondo. Siamo sempre in ritardo ma ancora in tempo. Io diffido di coloro che sono sempre stati i primi della classe… Penso che non sia mai troppo tardi per ricominciare a vivere".
Massimo Recalcati

Le parole sono pesate perfettamente per esprimere un concetto infinitamente più ampio: SIAMO SEMPRE IN RITARDO, MA ANCORA IN TEMPO PER RICOMINCIARE A VIVERE.
Un iter di studi un po' incerto quindi, per poi riscattarsi con la dignità che solo chi ha sofferto a scuola può comprendere... resta dentro un macigno di dolore che nessuno può capire... nella vita tutti sono disposti solo a giudicare l'ultimo pezzo delle cose, non tutto quello che è venuto prima e cosa si è attraversato per arrivare fino a quel punto.
E' vero e ci credo con tutto il mio essere, ora e oggi più che mai, che MAI, ripeto MAI, è troppo tardi per fare niente, per rimettersi in gioco, per apprezzare e scoprire nuovi gusti e colori, nuovi profumi e atmosfere... tutto il Bello che fa parte della vita.
Rinunciare a VIVERE tutto questo è come essere giocatore di una squadra e seguire sempre tutte le partite dalla panchina.
VIVERE invece vuol dire far calare dentro, fare proprio un principio e un modo di vita, essere consapevoli dei propri talenti come dei propri limiti, metterci la faccia ed essere disposti a scoprire dove porta un sentiero, a seguire qual è la direzione del vento che muta di continuo, rimanere curiosi ed emozionarsi per ciò che ancora non conosciamo e anche continuare ad emozionarsi per ciò che abbiamo sempre conosciuto.
Tutto nella SEMPLICITA' della vita, che non è mai semplice, ma che può diventarlo solo se c'è abbastanza FEDE, se ci lasciamo andare alla Mano del Cielo che ha già disegnato con amore la nostra esistenza, se ci affidiamo e ci abbandoniamo con un po' di sana incoscienza!
Questo è Amore puro!
Questa è Vita piena!!!
Per fortuna qualcuno ci crede ancora... proprio come me.
MAI far spengere la fiamma che ci anima dentro.
MAI.