sabato 11 aprile 2020

sabato 11 aprile 2020

Una cosa che davvero mi dispiace tanto dell'uso delle mascherine che indossiamo è che nascondono il nostro sorriso.
Dal momento che siamo tutti "tappati", non si capisce quando l'altro sta sorridendo... è triste...

Penso che il sorriso sia una delle espressioni più belle che possano esistere!
Il sorriso è un gesto spontaneo che nasce con la storia dell'uomo, è un segnale di apertura che ci fa sentire in sintonia con gli altri, che ci mette in condizione di condividere le cose che ci fanno stare bene in modo semplice e spontaneo.
Sorridere fa bene e illumina il modo di comunicare tra le persone, è qualcosa in cui credo profondamente perché è una disposizione positiva al contatto relazionale con l'altro.
Spesso, quando si è con un gruppo di persone il sorriso è "contagioso" e "si attacca" a catena... è una cosa bellissima!
Anche se le nostre bocche sono coperte, sicuramente qualcosa si coglie da come cambia l'espressione degli occhi o dalle sfumature del tono della voce, ma non è la stessa cosa, non crea lo stesso contatto a livello sociale, non ha la stessa espressività incisiva.
E poi lo trovo bello soprattutto perché è un gesto di ACCOGLIENZA molto delicato, ma chiaro ed inequivocabile, crea una sorta di meravigliosa ARMONIA!


In questa sera pre-pasquale mi permetto di esprimere un piccolo desiderio per tutti noi: che il nostro sorriso torni presto a dare espressione e luminosità ai nostri volti, sarà forse un sorriso che ha molto sofferto e che è stato a lungo celato, ma quando potrà di nuovo manifestarsi apertamente che sia un sorriso vero e sincero, un sorriso fatto perché ci viene forte dal cuore!