sabato 31 ottobre 2020

sabato 31 ottobre 2020

Talvolta si può vivere per anni senza vivere affatto,
e poi tutta la vita si affolla in un'ora soltanto.

Oscar Wilde


Anche in pochi istanti, aggiungo.
Troppo vero...
Ci sono momenti particolari in cui è come se ci fossero accelerazioni improvvise e come se queste procedessero su un'unità di tempo differente da quella corrente, è una cosa strana da spiegare.

Ed è altrettanto vero che certe esistenze si trascinano senza un preciso fine, così... un po' per stanchezza di vivere, un po' per abitudine, sicuramente per sicurezza del noto.
Non ci sono particolarità che rendono la "calma piatta" degna di una qualche menzione, si potrebbe dire.
Alcune volte mi è capitato di scorgere questo in alcuni occhi, resi opachi dalla paura e non disposti ad essere attraversati da un raggio di vita.
Ordinarietà.
Paure.
Regole che trafiggono anime e che evidenziano le disumanità di sistemi.
Si deve vivere, non sopravvivere!!!
Bisogna avere il coraggio di dire a noi stessi come siamo fatti da tutti i punti di vista.
Chi non accetta di guardare sé stesso in questo modo, non vive mai.
Finché non permetteremo a noi di guardarci dentro nella nostra interezza fatta di bianco e di nero, non saremo mai umani.
Esseri umani, votati all'umanità, creati per avere un cuore umano che prova cose umane.
Difficile essere semplicemente uomini.
Semplicemente umani.
Le "leggi" permettono di rispettare le regole e ci tranquillizzano riguardo all'essere "nel giusto", ma spesso e volentieri rendono disumani.
Calpestano...
Distruggono...
Ignorano...
La vita propria e quella degli altri.
Se solo si potesse far vedere a quegli occhi velati come si percepiscono da fuori.
Se solo accettassero di scostare il velo per accogliere la vita.
La vita che si affolla in un'ora compressa tutta insieme o dilatata lungo un'intera esistenza.
A volte basta lasciare una porta aperta per provare ad avere occhi nuovi, occhi "svelati"... basta lasciarsi portare da un raggio di sole... basta dare ascolto alla voce che risuona dentro di noi e che sa di non mentire...
Basta...
Basterebbe...
Basterebbe per accettare e accogliere tutte le umanità che ci caratterizzano, basterebbe per volere loro finalmente bene, basterebbe per rendere quell'ora compressa un istante che si prolunga all'infinito, basterebbe per non sopravvivere, per non lasciarsi vivere, per non permettere che quel velo offuschi e distrugga irreparabilmente la Bellezza.