venerdì 22 aprile 2022

venerdì 22 aprile 2022



Da un po’ di tempo seguo sui social una coppia un po’ particolare.

Detto così sembra una cosa sciocca e frivola, ma non lo è.

Si tratta di una coppia speciale, formata da una ragazza disabile, in carrozzina da una decina di anni, e da suo marito, suo fisioterapista dopo l’incidente che ha costretto lei a non poter camminare più. Sono sposati da sei o sette anni e da pochi mesi hanno anche avuto una bellissima bambina di nome Sophie.

Lei è rimasta vittima di un incidente stradale mentre stava seduta dietro ad un motorino, quindi non guidava lei; all’ospedale le è stato affidato un fisioterapista per fare riabilitazione, ma quando si sono conosciuti i due si sono innamorati e poi la storia è andata in modo diverso.

Da alcuni anni però entrambi si dedicano ad un progetto più importante, quello cioè di andare in giro per il mondo per sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema della disabilità, cosa non facile, perché se ne parla tanto, ma al momento pratico è sempre tutto diverso.

Quello che mi piace di Giulia e Andrea, questi sono i loro nomi, è la loro positività, il modo di affrontare la vita in modo deciso e con speranza laddove altri, per molto meno, si demoralizzerebbero. I loro filmati mi fanno sorridere in modo sincero mentre li guardo, si vede che sono spontanei e non costruiti, cosa rara nel mondo dei social, ambito che solitamente detesto, almeno al di fuori del mio contesto strettamente lavorativo.

Lei è in carrozzina, ma emana un sorriso contagioso ed è molto bella, oltre che una mamma attenta e amorevole; ha anche scritto un libro sulla sua esperienza e anche su tutti i viaggi che hanno già fatto in ogni angolo del pianeta non facendosi mancare nulla dalle scalinate dei templi orientali alla canoa nell’oceano!

Lui è stupendo, la coinvolge, la prende in giro dolcemente e la guarda con amore infinito.

Se potessi scegliere per me, vorrei accanto anche io un uomo così: sempre di buon umore, che non si butta mai terra e trova sempre qualcosa di bello in tutto… e poi così innamorato... senza dubbi né incertezze, qualcuno che vuole TE e basta!!!

Insieme sono fantastici, una vera forza della natura.

La bimba cresce in un clima sereno con due genitori un po’ matti, in senso buono, che a sette mesi l’hanno già portata a Miami, a San Francisco, a Parigi e a Seoul.

Credo che porti tanta pienezza condividere la vita con così tanta forza, pur nella contingenza di una difficoltà menomante, perché se c’è qualcosa di vero alla base, ogni ostacolo può essere superato, anzi può diventare la risorsa inaspettata per rendere ogni cosa più bella e colma di senso.