venerdì 5 novembre 2021

venerdì 5 novembre 2021


Sono giorni di riflessioni e di ricordi legati ai nostri cari scomparsi quelli di novembre.

Fare una visita e “intrattenersi” con le persone a cui abbiamo voluto bene, ci riporta verso in centro e verso noi stessi; certo, è un intrattenersi diverso, ma sicuramente non meno vero, non meno significante.

Ci si può ritrovare a volte anche con le mani vuote di un fiore da offrire, ma non vuol dire… nel cuore c’è tutto!!! Anche i fiori ci sono!

Ho fatto una piccola visita ad una persona oggi.

Nella vita terrena l’ho incontrata poche volte, pochissimi sono stati gli scambi di parole che ho avuto con lei, penso una paio al massimo. Ma credo di poter dire che in tante occasioni io pensi a questa persona, ci parli, mi rivolga a lei, la coinvolga (e non sicuramente da ora…) in certe vicende che capitano. Vicende di un certo genere.

E lei ascolta. Lo so che ascolta.

Sono convinta in modo profondo che non sia tanto importante la conoscenza o il rapporto che ci può essere stato in vita, quanto quello che si è, per così dire, sviluppato “dopo”... a questa persona ho fatto tante domande importanti…

E c’è una cosa per cui non potrò mai smettere di esserle grata: il fatto di aver generato una vita che per me è Vita